Dunamis Architettura

Dunamis Architettura

Menu

Partner

Stefano Balassone

Partner Fondatore

Stefano Balassone

E’ nato a L’Aquila nel 1979 dove ha conseguito la laurea in Ingegneria Edile-Architettura UE nell’aprile del 2006. Da ottobre 2006 svolge con continuità l’attività di supporto alla didattica presso i corsi di Architettura Tecnica I e di Recupero e Conservazione del Costruito presso il corso di Ingegneria Edile-Architettura dell’Università di L’Aquila. Da aprile 2012 è Dottore di Ricerca in Recupero, Progetto e Tutela nei contesti insediativi e territoriali di elevato valore Ambientale e Paesistico XXIII ciclo con una tesi di ricerca sul “Il museo diffuso: una risorsa per il recupero del patrimonio edilizio”.

L’amore per la natura e per le attività umane che su di essa si esercitano, lo porta a viaggiare per osservare e capire i delicati rapporti tra uomo e ambiente che trovano nell’architettura una sintesi ed un punto di incontro. A questo si affianca una grande passione per l’architettura legata al contesto storicizzato che lo ha portato ad approfondire, negli anni, diverse tematiche, sperimentandole in prima persona nell’attività professionale. Il desiderio di essere elemento della millenaria storia di un contesto è da sempre stato stimolo ed obbiettivo del suo pensiero: Architettura come elemento di continuità e legame, come impronta tra ciò che ci ha preceduto e ciò che sarà.

Dopo la laurea collabora con lo studio aquilano Tecnoadler con il quale partecipa alla redazione del Piano Regolatore Generale di Castel di Sangro ed a diversi progetti a scala architettonica. Collabora inoltre con lo studio di architettura MCM di Sora con il quale partecipa alla redazione del progetto di Riqualificazione di Piazza Mayer Ross di Sora attraverso la demolizione di un ex cinema e realizzazione di un centro informazioni turistiche.

Prende parte in diverse iniziative scientifiche e di ricerca nel campo architettonico con numerose pubblicazioni a carattere nazionale ed internazionali, dal 2009 al 2012 è membro dell’UOIS (Unità Operativa Ingegneria Sismica) dell’Università di L’Aquila con la quale studia e progetta interventi di recupero e miglioramento del patrimonio edilizio universitario danneggiato dopo il sisma del 2009. Dal 2009 al 2010 è membro fondatore del Collettivo99, associazione di giovani progettisti nata a seguito del sisma del 2009, con la quale redige un piano di rinascita e crescita dell’intero ambito urbano colpito dal sisma. Partecipa a numerosi convegni e congressi tra i quali si ricorda la partecipazione al Congresso Internazionale “Sismo UCAM 2015” dell’Università Cattolica di Murcia (ES) sul confronto dei tre terremoti di L’Aquila 2009 Murcia 2011 ed Emilia Romagna 2012, per il quale ha aperto i lavori della seconda giornata con un intervento dal titolo “Riconversione oltre la Ricostruzione”.

Nel 2007 fonda, con l’inseparabile amico Lorenzo, Dunamis Architettura e da allora l’attività dello studio è diventata un luogo non solo di crescita professionale, ma anche di vita.

Email:stefano@dunamisarchitettura.com

Phone:+39 328 9214040

Lorenzo Cantalini

Partner Fondatore

Lorenzo Cantalini

E’ nato a L’Aquila nel 1979 dove ha conseguito la laurea con lode in Ingegneria Edile-Architettura UE nel gennaio del 2005. Dal settembre 2005 al settembre 2012 ha svolto con continuità supporto alla didattica nel corso di Restauro Architettonico della facoltà di Ingegneria (Università di L’Aquila). Dal luglio del 2009 è Specialista in Restauro dei Monumenti presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma con una ricerca sul tema della fruizione del borgo fortificato di Ocre (AQ) e del restauro della chiesa interna alla sua cinta muraria.

Il suo intero percorso formativo è stato caratterizzato dalla passione per i viaggi e per la conseguente esposizione alla varietà di culture, paesaggi ed emozioni che il mondo riserva; è da questa sorta di costante permeabilità all’ambiente circostante che ha origine il profondo rispetto per il contesto ed in particolare per le tracce dell’attività umana. Curioso e riflessivo per natura, la sua ricerca architettonica è ispirata dalle arti visive, dalla letteratura e dalla volontà di trasformare la vasta gamma di fattori espressivi dell’architettura in una efficace ‘voce narrante’ in grado di suscitare emozioni nell’animo dell’inconsapevole fruitore degli spazi progettati.

Dopo la laurea ha svolto collaborazione presso Nemesi Studio Architetti Associati (prof. arch. M. Molè, Roma). Ha fatto parte del gruppo di progettisti per il restauro della Cripta di Giosue, la sistemazione del fronte d’ingresso al S. Vincenzo Maggiore e la protezione dell’intera area archeologica del complesso abbaziale di S. Vincenzo al Volturno. Con gli arch. D. Fiorani e R. D’Aquino ha collaborato al progetto di valorizzazione e Restauro del Santuario di Ercole Vincitore a Tivoli (RM).

Ha preso parte a diverse attività di ricerca a carattere storico-architettonico fra le quali si ricordano il Progetto sperimentale in materia di conservazione e documentazione del patrimonio culturale per la redazione di schede della Carta del Rischio del Patrimonio Culturale per l’Abruzzo (progetto ICR, referente dott. C. Cacace) e lo studio storico-critico condotto sugli edifici di pregio monumentale siti nell’area di corso Vittorio Emanuele II in Roma (coordinato dal prof. M. Caperna). Ha partecipato, in qualità di tutor, a numerosi progetti internazionali fra i quali due Neptune Projects (Finlandia, 2003 e Inghilterra, 2005) inerenti le tematiche della sostenibilità e del ruolo sociale dell’architettura e il programma ‘Berat Workshop’ (diretto dai proff. A. Bianchi e D. Fiorani), promosso dall’UNESCO e dal Center for Restoration of the Monuments within the IMK in Tirana (Albania, 2008-2009).

La ventennale amicizia che lo lega a Stefano ha portato nel 2007 alla nascita di Dunamis Architettura e da allora si è dedicato completamente all’attività dello studio.

Email:lorenzo@dunamisarchitettura.com

Phone:+39 340 0911264

Giovanna Marchei

Partner

Giovanna Marchei

E’ nata il 29 settembre 1978 a Roma, dove vive nella convinzione che l’avere casa nel luogo in cui ci sono le proprie radici e dove è ancora viva la memoria dei sogni, sia il motore per fare architettura.

Desiderosa di essere un architetto dall’età di 4 anni è cresciuta con l’idea che fare Architettura significasse creare recipienti per l’aria e, sin da piccola, nelle lunghe estati passate in campagna, si è dilettata a progettare ‘contenitori’ di aria realizzando piccole case sugli alberi.

Nel corso dei sui studi e anche dopo la laurea ha avuto occasione di collaborare con importanti architetti del panorama internazionale come il prof. G. Carbonara, con il quale nel luglio del 2005 ha conseguito la laurea in Architettura presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, il prof. F. Purini (Roma) e lo studio C.F. Møller Architects (Copenhagen) con i quali ha partecipato in qualità di giovane progettista al concorso internazionale per la Riqualificazione del Mausoleo di Augusto e di piazza Augusto Imperatore accedendo alla fase finale.

Ha maturato diverse esperienze lavorative in Italia ed all’estero su tematiche riguardanti principalmente la conservazione e valorizzazione dei beni culturali svolgendo attività di consulenza per enti pubblici come il Ministero per i Beni e le Attività Culturali (MiBAC), per il quale ha svolto uno studio sui Parchi Archeologici, e partecipando a diversi progetti internazionali fra i quali quello promosso dall’associazione Palatina (Istanbul) dal titolo ‘Urban Historical Park of Sultanahmet: cultural itineraries’ per il progetto di valorizzazione del Gran Palazzo degli Imperatori e quello per il progetto e la realizzazione della copertura del Palazzo di Arslatepe a Malatya (diretto dall’arch. G. Berucci).

Dall’aprile del 2010 è Specialista in Restauro dei Monumenti presso l’Università ‘La Sapienza’ di Roma. Qui ha conosciuto Lorenzo con il quale ha iniziato a condividere la sua passione per l’architettura che li ha portati nel maggio del 2007 ad ottenere una menzione d’onore nell’ambito del Concorso Internazionale “Piccole stazione ferroviarie”.

Questo incontro l’ha portata dapprima a collaborare, prestando la sua consulenza per gli aspetti architettonici e di restauro e poi ad entrare, nel 2012, come partner nello studio. Oggi è responsabile dell’area Competition.

Con Stefano e Lorenzo ha in comune non solo la passione per questa professione, ma l’approccio che sin dall’inizio ha caratterizzato l’attività di studio, ovvero la volontà di avvicinare il linguaggio contemporaneo al costruito quotidiano.

Il suo motto è Architettare

Roberta Pezzuti

Partner

Roberta Pezzuti

E’ nata il 21 dicembre del 1979 a L’Aquila. Inizia sin da bambina il suo percorso nel mondo dell’arte dedicandosi allo studio della musica. L’interesse per le arti visive la avvicina dapprima al disegno poi alla fotografia e alla grafica ed infine la spinge ad approfondire lo studio della comunicazione per immagini. È suo padre a trasmetterle la passione per l’architettura rivelandole il fascino di quest’arte complessa attraverso la scoperta degli edifici monumentali storici e di quell’equilibrio di contrasti che li rende unici. Il suo percorso la porta a concepire l’architettura come contrappunto, mescolanza sapiente di elementi tra loro contrastanti che insieme creano una fluente armonia.

Nel 2007 inizia il suo percorso lavorativo presso lo Studio Associato Floris (L’Aquila) per il quale collabora alla redazione di progetti di edilizia residenziale fino al 2009, quando inizia una collaborazione prima con l’impresa di restauro So.Al.Co. (L’Aquila), dove è responsabile dei rilievi architettonici propedeutici alla messa in sicurezza di edifici di pregio nel centro storico di L’Aquila e poi con la società Erreci Project come assistente di cantiere nella ricostruzione di edifici di civile abitazione danneggiati dal sisma del 2009.

Il suo incontro con Dunamis Architettura inizia nel 2007 quando è chiamata a collaborare presso lo studio, prima come disegnatrice, poi come responsabile dei procedimenti edilizi con le pubbliche amministrazioni. Nel 2012 diventa partner della società e da allora continua il suo percorso professionale all’interno dello studio, tramettendo agli altri la passione per l’architettura con la quale è cresciuta.

Email:roberta@dunamisarchitettura.com

Phone:+39 328 1913591

Design Team

Olimpia Castellano

Architetto

Olimpia Castellano

Dopo un percorso di studi classici, consegue la laurea in ingegneria Edile-Architettura presso l’Università degli Studi di L’Aquila, con una tesi in restauro e consolidamento della chiesa di Santa Margherita dei padri Gesuiti.

Prosegue il suo impegno professionale nell’intento di incrementare la sua passione per l’architettura e per il patrimonio storico. Per questo motivo comincia la sua collaborazione con Dunamis nel 2015, dedicandosi con passione ai progetti di restauro architettonico e, contemporaneamente, con lo studio Gregori con il quale approfondisce le tematiche strutturali e di consolidamento.

Dal 2016 continua in esclusiva la sua esperienza all’interno dello studio Dunamis, occupandosi prevalentemente dei progetti di restauro e conservazione e coniugando tale esperienza con la modellazione 3D e la progettazione architettonica.

Emanuela Ciocca

Architetto

Emanuela Ciocca

Ha studiato ingegneria Edile-Architettura presso l’Università degli Studi di L’Aquila, terminando il proprio percorso con una tesi di laurea in Architettura Tecnica, nella quale ha approfondito gli aspetti tecnologici in grado di coniugare efficacemente le scelte compositive con le esigenze di miglioramento energetico ed adeguamento sismico di un complesso scolastico. Dal 2016 si è unita allo studio Dunamis, all’interno del quale si occupa prevalentemente delle fasi di studio e del successivo sviluppo preliminare dei concept di progetto, seguendo un approccio multidisciplinare alla pratica architettonica, sia nella conservazione del patrimonio storico che nelle costruzioni ex-novo.