Dunamis Architettura

Dunamis Architettura

Menu

Stretched House

Descrizione:

L’idea progettuale per questa ampia abitazione unifamiliare nasce dall’interazione fra un corpo longitudinale coperto a falde e due bassi volumi parallelepipedi. Il primo di questi nasce come estrusione trasversale del corpo principale e ne ripropone tutti i trattamenti materici. In tal modo la falda verde prosegue sul tetto giardino, prima di lasciare il posto a un ampio terrazzo affacciato sulla valle del fiume Aterno. Questo volume, avvolto da una cortina di mattone scuro al pari del corpo a falde, ospita la zona giorno e si stacca dal terreno in corrispondenza dell’ingresso che, passando al di sotto dell’abitazione, conduce nel patio centrale attorno al quale si snoda l’intero edificio. Il meccanismo di estrusione si arresta soltanto lungo la linea di cesura dettata da un setto in calcestruzzo pigmentato di colore rosso che prosegue a ferire anche il corpo principale creando una ampia apertura sul tetto in corrispondenza del percorso interno a doppia altezza.
Il secondo volume, posizionato a monte, trae origine da un gesto di rottura che lo porta a ruotare allontanandosi dalla rigida struttura ortogonale, creando così una fessura sul punto di cerniera. Questa porzione di edificio, che ospita l’intera zona notte eccetto la camera matrimoniale (collocata al livello superiore del volume longitudinale), è, per tutta la sua lunghezza, abbracciata e accompagnata da un setto lineare in calcestruzzo faccia vista che racchiude il patio e riemerge in facciata andando a definire la giacitura del garage seminterrato.

Crediti:

Design Team: Dunamis Architettura (Stefano Balassone, Lorenzo Cantalini)
Immagini: Mauro Mauriello

Sito:
L’Aquila (AQ) – Italia

Anno:
2010

Committente:
Privato

Programma:
220 mq – Abitazione unifamiliare