Dunamis Architettura

Dunamis Architettura

Menu

F1386

Descrizione:

L’intervento prevede la sostituzione edilizia di un fabbricato di edilizia residenziale pubblica, gravemente danneggiato dal sisma del 2009. Il progetto muove dalla necessità di mantenere invariate la sagoma, le superfici interne e le dimensioni massime di ingombro del vecchio immobile, ponendosi però come obiettivo quello di dare un’identità nuova all’edificio immerso nel contesto di prima periferia dell’abitato.
La linea guida del progetto ha ricercato la regolarizzazione dell’involucro esterno, riportato al semplice parallelepipedo mediante l’eliminazione dei vuoti delle piccole logge presenti su più fronti, e, al contempo, con l’accorpamento delle superfici scoperte a creare ampi terrazzi. Gli spazi esterni, raccolti sul fronte principale, formano una lunga balconata a servizio della zona giorno, che caratterizza l’intero prospetto sud. A schermare i terrazzi è stato inserito un sistema continuo di tende tecniche che, involucrando gli aggetti, li trasforma in un vero e proprio volume dalle tinte accese, accostato all’edificio, ma leggermente disassato rispetto a questo. Queste chiusure verticali, mobili e colorate, animano il prospetto rendendolo alternativamente permeabile e impermeabile alla luce e alla vista.
Il fronte nord è caratterizzato dalle logge di servizio che disegnano due assi regolari e simmetrici, in contrasto con le altre aperture che, varie per dimensioni e proporzioni, si posizionano più liberamente alternandosi anche sui fronti laterali. I parapetti esterni di logge e finestre sono in vetro colorato, a richiamare le tinte delle tende del fronte principale.
La copertura ha geometria complessa a sei falde che reinterpreta la classica forma a padiglione su perimetro regolare grazie a un semplice movimento della linea di colmo. Oltre al nuovo disegno dell’attacco al cielo, l’intero volume è ridefinito dalla continuità, tanto geometrica quanto materica, fra fronti esterni e superfici inclinate di falda.
L’impianto ‘in linea’ rimane invariato sviluppandosi su quattro livelli fuori terra. Al piano terreno trovano posto 6 garage, sei cantine e 2 locali tecnici condominiali; ai piani primo, secondo e terzo si collocano due appartamenti per piano, disposti simmetricamente rispetto al vano scala centrale, e composti da: ingresso, soggiorno, cucina, tre camere e doppi servizi.

Crediti:

Design Team: Dunamis Architettura (Stefano Balassone, Lorenzo Cantalini, Giovanna Marchei, Roberta Pezzuti)
Collaboratori: Chiara Colapietro, Mariangela De Vita
Progetto Strutturale: Jacopo Siracusa, Danilo Di Donato
Progetto Impiantistico: Area-e s.r.l.
Immagini: Mauro Mauriello

Sito:
L’Aquila (AQ) – Italia

Anno:
2015

Committente:
ATER L’Aquila

Programma:
1250 mq – Sostituzione edilizia di edificio residenziale

Budget:
€ 1.650.690